L'associazione

A seguito dell'interesse suscitato delle edizioni di 1001Vela per L'Università, il vecchio nome con il quale abbiamo organizzato negli anni addietro le regate interuniversitarie, con imbarcazioni progettate, costruite e condotte da studenti, si è manifestata la necessità di condividere l'enorme quantità di lavoro che che ha portato alla realizzazione dei prototipi.

Per queste ragioni, a  marzo del 2011, è stata fondata l’associazione “MILLE E UNA VELA CUP”, aperta a docenti, studenti e sostenitori, con lo scopo di organizzare, promuovere e sostenere gli scambi culturali tra atenei nell’ambito dell’Architettura Navale.

Dalla ricerca sperimentale all'istituzione di corsi dedicati, dallo sviluppo di concepts innovativi alla riformulazione del metodo formativo fino l'apertura verso realtà produttive esterne agli atenei, l’Associazione vuole essere un contenitore in cui far convergere e promuovere attività di formazione, ricerca e design sviluppate dai partecipanti attraverso pubblicazioni, convegni, organizzazione di competizioni sportive, ecc.

Queste attività vengono proposte tramite un comitato scientifico composto da docenti delle università aderenti all’associazione. L’associazione sta anche promuovendo lo sviluppo di partnership con istituzioni ed operatori del settore navale.

 

Sviluppi
Ultima iniziativa nata è la "1001WATTcup" che ha lo scopo di promuovere la sostenibilità nella nautica a motore privilegiando lʼimpiego di energie da fonti rinnovabili e di tecnologie eco-compatibili.

1001WATTCUP si propone di istituire periodicamente una regata nella quale coinvolgere istituti universitari, enti di ricerca e team interessati con modalità analoghe a quelle con cui si svolge da ormai sei anni il “Trofeo 1001VELACUP”, attraverso la quale stimolare la ricerca applicata, nuovi percorsi formativi e di creare delle connessioni tra Accademia ed Impresa.

In programma, nel breve periodo, un protocollo di intesa per il gemellaggio con realtà già presenti quali il “Dong Solar Challenge” ed il “Frisian Solar Challenge”, competizioni per “Electric Solar Powered Boats”, che ad oggi rappresentano i massimi livelli di ricerca sperimentale condotta su imbarcazioni a propulsione elettrica con alimentazione fotovoltaica, e che sono diventati lʼevento più importante in Olanda nellʼambito delle energie sostenibili e rinnovabili. La competizione ha già alle spalle un regolamento che prevede lʼammissione a scafi “solari” a propulsione elettrica con batterie da massimo 1Kw e pannelli solari di ricarica per un massimo di 1,75 Kwp con pannelli di produzione forniti dallʼorganizzazione o con pannelli high tec, realizzati appositamente, per la classe di ricerca “T” (Topclass).

1001WATTCUP considera di implementare le modalità di queste competizioni internazionali proponendo una o più tappe italiane in percorsi adeguati, quali ad esempio Venezia e la Laguna Veneta, la laguna di Orbetello, ecc., coinvolgendo le università italiane nella competizione e nella ricerca sperimentale sensibilizzata alle tematiche della sostenibilitaʼ ecocompatibilitaʼ, basso impatto ambientale e ridotto consumo energetico e con lʼobiettivo della riduzione e/o contenimento del moto ondoso e dei fattori inquinanti a grande e piccola scala

 

Roma, 28/01/2013

 

Chi siamo

 

Massimo Paperini, Architetto navale, cofondatore dell'associazione 1001VELA cup.

 

Paolo Procesi, Architetto, cofondatore dell'associazione 1001VELA cup.

 

Daniela De Palo, Giornalista, responsabile delle relazioni esterne.

 

Martina Santoro, Studentessa, collaboratrice.